Massimo Adario nasce a Roma nel 1970, da una famiglia di tipografi.
Si laurea in architettura, all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (1998), dopo aver frequentato, come borsista del programma comunitario Erasmus, la Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Valladolid, ETSAV (a.a. 1992-1993) e, come free-mover, la Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Madrid, ETSAM (a.a. 1996-1997).
Nel 1999 ottiene l’abilitazione alla professione di architetto.
Durante il percorso universitario, in specifico dal 1995 a 1997, collabora con la prof. Simonetta Curcio al Corso di Storia dell’Architettura Moderna, all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Le esperienze lavorative sono soprattutto all’estero.
Durante il periodo a Madrid collabora con lo studio d’architettura F.co Javier Bellosillo Amunategui, suo professore di progettazione durante l’accademico 1996-97. Negli anni ‘98-’99, collabora con lo studio di architettura Aldo Aymonino, a Roma, al Concorso Internazionale di Progettazione per il Centro delle Arti Contemporanee a Roma, MAXXI, nel gruppo di progettazione Ricci, Andriani, Aymonino, Ciorra, Spaini.
Dopo queste prime esperienze in Italia, si trasferisce nei Paesi Bassi, prima ad Amsterdam, poi a Maastricht.
Nell’anno 1999, ad Amsterdam, collabora con lo studio di architettura Ton Venhoeven CS e con lo studio di architettura Kruunenberg & Van Der Erve Architecten per poi trasferirsi a Maastricht, dove rimane per due anni nello studio di architettura Wiel Arets & Associates, dove partecipa a diversi concorsi e collabora approfonditamente ai seguenti progetti:

  • Leidsche Rijn Campus, progetto di un liceo con impianto sportivo,
    Utrecht, Paesi Bassi, 2000; progetto: arch. Wiel Arets; committente: Gemeente di Utrecht.
  • Centro Multifunzionale Glas Paleis, Heerlen, Paesi Bassi; progetto: arch. Wiel Arets,
    arch. Jo Coenen; committente: Gemeente di Heerlen, 2000.
  • Progetto Urbano per la città di Hufdoorp;
    progetto arch. Wiel Arets; committente: Gemente di Hufdoorp, 1999.

Nel 2001 torna in Italia e cofonda con Michele Arcarese e Davide Valoppi il 2AV STUDIO
un’esperienza che comincia nel 2006 e si conclude nel 2009.
Con 2AV Studio realizza i seguenti progetti:

  • Grand Hotel via Veneto, via Veneto, Roma, 2003-2007;
  • Ampliamento Scuola Materna Aldo Moro, Nepi, 2007;
  • Casa in Campagna, Canino, 2006; Casa sull’albero, San Casciano ai Bagni, 2006;
  • Terrazza Caffarelli, Caffetteria dei Musei Capitolini, Roma, 2006;
  • Casa in piazza di Spagna, Roma, 2005

Nell’anno 2007, apre il suo studio di architettura a Roma.